Blog

10 Giu
0

ITESPA CON PSVG: LA PSICOLOGIA DEGLI SPORT ELETTRONICI

L’Italian e-Sport Association, come Associazione dedicata alla crescita e diffusione dei videogiochi competitivi, ha tra i suoi scopi quello di preparare e tutelare videogiochi e videogiocatori sul suolo italiano. Fin qui nulla di nuovo e, proprio per questo motivo, la stessa associazione ha raggiunto un accordo di collaborazione con il gruppo di ricerca “Psicologia dei videogiochi”. Quest’ultimo punto potrebbe però suscitare alcune questioni tra i meno informati: “cosa centrano videogiochi e psicologia?”. Al fine di non lasciare dubbi irrisolti, questo articolo andrà a spiegare i perché di questa rapporto di collaborazione.

ITeSPA Psicologia-dei-VideoGiochi
  1. LEGITTIMARE IL VIDEOGIOCO COMPETITIVO – È brutto da dire, ma ancora oggi, nel 2016, i videogiochi necessitano una legittimazione in chiave scientifica. Anzi, forse oggi più che mai. Additati come istigatori di violenza, accusati di essere fonte di isolamento e associati a stereotipi negativi di vario genere, i videogiochi continuano la propria battaglia contro i luoghi comuni. Non suona strano sentire un genitore affermare “non puoi giocare perché ti fa male”. In tal senso, il “gaming” necessita assolutamente di una nuova immagine, ancor di più ora che sta venendo progressivamente riconosciuto in tutto il mondo come Sport Elettronico. Visto che le accuse che vengono perpetrate verso tale contesto sono prettamente di matrice psico-educativa, quale metodo migliore per smentirle se non affidarsi alla scienza della mente per antonomasia? Le ricerche psicologiche in questo senso, soprattutto le più recenti, non solo smentiscono la stragrande maggioranza degli stereotipi legati ai videogiochi, ma ne evidenziano anche gli aspetti cognitivi ed esperienziali positivi. Insomma, la scienza si è già resa conto che i videogame non sono lo strumento maligno che molti ipotizzano, in attesa che se ne occupino anche i principali mass media, cominciamo anche noi a fare informazione corretta sull’argomento. 12033814_10153500456647860_2125156359_n
  2. ALLENARE IL CORPO NEGLI SPORT; ALLENARE LA MENTE NEGLI E-SPORT – Un secondo punto in cui psicologia e videogiochi si incontrano è sicuramente quello della preparazione mentale degli atleti degli e-sport. Se infatti un calciatore necessita un fisioterapista che ne sviluppi le potenzialità fisiche, allo stesso modo un videogiocatore professionista (o quantomeno agonistico) avrà bisogno di uno psicologo dei videogiochi che possa potenziare le capacità cognitive sottese ai giochi elettronici. Partendo dalla semplice capacità attentiva e arrivando alle più articolate dimensioni di Flow o di capacità di recupero dall’errore (tipiche della psicologia sportiva), uno specialista in psicologia videoludica può favorire l’ottimizzazione delle prestazioni del proprio atleta. 
  3. GIOCARE IN TEAM, UN GRUPPO NON È UNA SQUADRA – Un altro discorso interessante attraverso il quale la psicologia può sicuramente venire in soccorso degli sport elettronici è quello inerente al gioco in cooperativa. In molti videogame competitivi più atleti si trovano a dover cooperare con altri membri del medesimo team al fine di raggiungere un obbiettivo condiviso. In questo tipo di partite si intrecciano una serie di complesse dinamiche sociali, articolate da svariati sistemi di ruoli e status che possono orientare i risultati della squadra stessa. Da qui il titolo del paragrafo: un gruppo non è una squadra, ma conoscendo le opportune dinamiche psicologiche che intercorrono all’interno di queste ultime, è possibile che lo diventi.
  4. EDUCARE AI VIDEOGIOCHI – Questo punto è direttamente ricollegabile al primo, in quanto, come è ben facile dedurre, gli stereotipi si alimentano attraverso l’ignoranza. Ma l’educazione non è intesa esclusivamente verso le vecchie generazioni, diffidenti e timorose verso l’utilizzo di media che possono sembrare spaventosi, ma bensì anche verso i ragazzi d’oggi. La poca familiarità delle generazioni precedenti con questi nuovi media non ha permesso lo sviluppo di un chiaro movimento educativo verso gli stessi. Tuttavia, i videogiochi, come molti altri esempi della tecnologia moderna, necessitano un sapere pedagogico che se ne prenda carico, fornendo le dovute indicazioni sull’utilizzo. Il proibizionismo non è la soluzione più adatta: “il gioco ti assorbe, allora non ci giochi più”; anzi spesso si rivela controproducente. Ai ragazzi bisogna spiegare i fenomeni di presenza, immersione, coinvolgimento che sono parte dell’universo videoludico, fornendo loro le linee guida adatte a regolarsi adeguatamente e promuovendo un’interazione sana con il medium in questione.

Questa collaborazione evidenzia la volontà di ITeSPA di non tralasciare alcun dettaglio e di voler mettere al primo posto il benessere psicologico dei giocatori. 

Continua
19 Ott
0

Youtube Video Post

Sed porttitor lectus nibh. Curabitur aliquet quam id dui posuere blandit. Pellentesque in ipsum id orci porta dapibus. Curabitur aliquet quam id dui posuere blandit. Mauris blandit aliquet elit, eget tincidunt nibh pulvinar a. Curabitur arcu erat, accumsan id imperdiet et, porttitor at sem. Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus. Nulla quis lorem ut libero malesuada feugiat. Nulla quis lorem ut libero malesuada feugiat. Nulla quis lorem ut libero malesuada feugiat.

Continua
19 Ott
0

Link Post

Continua
19 Ott
0

Blockquote Post

Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus. Proin eget tortor risus. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Praesent sapien massa, convallis a pellentesque nec, egestas non nisi. Donec sollicitudin molestie malesuada. Cras ultricies ligula ...
Continua
19 Ott
0

Image Slideshow Post

Sed porttitor lectus nibh. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Vivamus suscipit tortor eget felis porttitor volutpat. Sed porttitor lectus nibh. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Proin eget tortor risus. Pellentesque in ipsum id orci porta dapibus. Vivamus suscipit tortor eget felis porttitor volutpat. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Donec rutrum congue leo eget malesuada.Sed porttitor lectus nibh. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Vivamus suscipit tortor eget felis porttitor volutpat. Sed porttitor lectus nibh. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Proin eget tortor risus. Pellentesque in ipsum id orci porta dapibus. Vivamus suscipit tortor eget felis porttitor volutpat. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Donec rutrum congue leo eget malesuada.

Continua
19 Ott
0

Audio Post

Praesent sapien massa, convallis a pellentesque nec, egestas non nisi. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Quisque velit nisi, pretium ut lacinia in, elementum id enim. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed porttitor lectus nibh. Pellentesque in ipsum id orci porta dapibus. Donec rutrum congue leo eget malesuada. Praesent sapien massa, convallis a pellentesque nec, egestas non nisi. Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus. Nulla porttitor accumsan tincidunt.

Continua
19 Ott
0

Vimeo Video Post

Praesent sapien massa, convallis a pellentesque nec, egestas non nisi. Cras ultricies ligula sed magna dictum porta. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; Donec velit neque, auctor sit amet aliquam vel, ullamcorper sit amet ligula. Quisque velit nisi, pretium ut lacinia in, elementum id enim. Nulla quis lorem ut libero malesuada feugiat. Curabitur arcu erat, accumsan id imperdiet et, porttitor at sem. Cras ultricies ligula sed magna dictum porta. Cras ultricies ligula sed magna dictum porta. Quisque velit nisi, pretium ut lacinia in, elementum id enim. Nulla porttitor accumsan tincidunt.

Continua
19 Ott
0

Standard Post

Vivamus suscipit tortor eget felis porttitor volutpat. Nulla quis lorem ut libero malesuada feugiat. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus. Vivamus magna justo, lacinia eget consectetur sed, convallis at tellus. Cras ultricies ligula sed magna dictum porta. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Proin eget tortor risus.

Vivamus magna justo, lacinia eget consectetur sed, convallis at tellus. Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus.

Vivamus suscipit tortor eget felis porttitor volutpat. Nulla quis lorem ut libero malesuada feugiat. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus. Vivamus magna justo, lacinia eget consectetur sed, convallis at tellus. Cras ultricies ligula sed magna dictum porta. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Proin eget tortor risus. Vivamus magna justo, lacinia eget consectetur sed, convallis at tellus. Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus.

Continua
29 Apr
0

Settore Sport Elettronici: affiliazioni e tesseramenti.

Ufficialmente aperti da oggi: affiliazioni e tesseramenti, al Settore Sport Elettronici.

Notizia nota da qualche tempo agli addetti ai lavori viene annunciata ufficialmente oggi, 29 aprile 2016, per tutto il pubblico. Sarà possibile, seguendo le procedure indicate nel presente sito, affiliarsi al Settore Sport Elettronici o tesserarsi come Atleta, Tecnico o Dirigente dello stesso Settore. Un passo importante che punta a consolidare una struttura solida e stabile, ufficialmente riconosciuta anche da organismi internazionali come la Federazione Internazionale di Sport Elettronici (International e-Sports Federation).

Continua
29 Apr
0

Sport Elettronici prossima disciplina sportiva!

Una svolta epocale è in arrivo! Il primo passo ufficiale per il riconoscimento degli Sport Elettronici come Sport è stato fatto!

Il 19 febbraio 2016 l’International e-Sports Federation (IeSF) ha avviato le pratiche per il riconoscimento ufficiale attraverso il Comitato Olimpico Internazionale (COI). Nei prossimi mesi l’IeSF e il COI concorderanno quali sono le documentazioni necessarie affinche questo procedimento di riconoscimento sia concluso efficacemente e per dicembre 2016 è previsto il responso ufficiale del COI.

Vorrei lasciare spazio anche alle dichiarazioni ufficiali da parte dei maggiori organi dell’ IeSF:

“IeSF is currently working hard to receive SportAccord membership, and simultaniously taking an additional challenge this year to take its steps for IOC recognition”
Byung Hun Jun, Presidentof IeSF

“We still have many tasks to cover and this will be indeed a difficult challenge. Nevertheless, we will keep on driving our forces for e-sports to become an official sport and also care for the welfare of e-sport athlets. This challenge can be successfully completed with the continuous support from our e-sport fans, Athletes, game companies, and partners working togather in the e-sports industry”
Byung Hun Jun, Presidentof IeSF

 

DSC01485_low

7° eSports World Championship (Seul – Corea del Sud)

Una notizia che non puo’ lasciare indifferente Italian eSports Association che da pochi giorni, dopo aver assolto a tutte le pratiche burocratiche richeiste, ha ufficialmente avuto la nomima a membro dell’ IeSF (entro breve sarà affiancata la bandiera italiana a quella della altre nazioni attualmente membri dell’ IeSF ndr). Si corona in questo modo un percorso iniziato a docembre 2015 con il viaggio (sponsorizzato da Nacon  Gaming) che ha permesso di portare direttamente in Corea del Sud la candidatura italiana e che è stato il primo passo concreto per l’ Italia intera nella direzione del riconoscimento degli Sport Elettronici (eSport) come Sport a tutti gli effetti.

 

DSC01564_low

7° eSports World Championship (Seul – Corea del Sud)

I prossimi giorni, 18-22 aprile, ci sarà un ulteriore passo con la partecipazione del Segretario Generale dell’ IeSF – Mr. Alex Lim – nel quadro della SportAccord Convention nella quale l’ IeSF parteciperà ufficialmente al pari delle altre organizzazioni sportive. Altro passo importante, nell’ottica di far riconoscere gli Sport Elettronici, è quello di affiancare l’attuale regolamentazione degli eSport a quella sportiva (percorso che non sarà per nulla facile ma che è un punto fondamentale per il riconoscimento ndr).

Il 2016 sarà quindi l’anno della svolta per quanto riguarda il riconoscimento dell’ eSport e potrebbe concludersi con uno degli annunci che in molti, ITeSPA compresa, attendono da (troppo) tempo.

Ma non finisce qui! In questi mesi l’imepgno di ITeSPA per concretizzare la presenza dell’ IeSF in Italia ha visto e completare il quadro di quanto annunciato oggi dall’IeSF. Nell’ottica di un arricchimento dell’offerta nazionale Italian e-Sports Association, ha siglato da alcune settimane un accordo con l’Ente di Promozione Sportiva – Movimento Sportivo Popolare Italia (MSP). Questo accordo è la base per la creazione di un settore dedicato agli Sport Elettronici che sarà avviato nei prossimi giorni e sarà riconosciuto dall’ IeSF. ITeSPA si occuperà in prima linea di diffondere il messaggio dell’IeSF in termini di Sport Elettronici e cultura videoludica competitiva ma sarà anche chiamata a promuovere le nazionali italiane delle diverse discipline videoludiche con tornei di qualificazione per l’annuale World Championship. Questa è solo una parte di tutto il lavoro che sarà svolto da ITeSPA e che speriamo presto di poter annunciare in modo completo.

L’interesse di ITeSPA è da sempre la promozione della cultura competitiva videoludica e con queste attività, che sono iniziate ufficialmente a gennaio 2016, si punta a costruire il futuro dell’ eSport in Italia.

IMG_0117_low

7° eSports World Championship (Seul – Corea del Sud)

7° eSports World Championship (Seul – Corea del Sud)

Continua
345
Email
Messenger
Messenger
Email