Creatività e Videogiochi

Bazzicando tra i comparti competitivi di molti videogiochi capita di domandarsi come facciano alcuni giocatori a inventarsi delle strategie imprevedibili o a sorprendere tutti con delle giocate assolutamente fuori dal comune. La risposta a questa domanda risiede probabilmente nella capacità cognitive di questi giocatori e in particolare nella loro creatività.

La creatività si definisce come la capacità di collegare idee o risposte in modo originale. Molti studi psicologici sono riusciti a spiegare il processo che porta una persona a prendere delle decisioni per risolvere un problema, tuttavia non è chiaro come alcuni individui trovino delle soluzioni più originali e funzionali di altri.

 La creatività dipende in gran parte da quello che in psicologia viene definito pensiero divergente, la capacità di generare risposte inusuali sebbene appropriate a problemi o questioni. Il pensiero divergente si contrappone al pensiero convergente, che permette invece di generare soluzioni che scaturiscono dalla propria esperienza o dalla mera logica.

Un altro fattore correlato alla creatività è la complessità cognitiva, una predilezione per forme di pensiero molto elaborate, complesse e intricate. Le persone creative sono solitamente più eclettiche, sono più indipendenti e più interessate a problemi filosofici e astratti rispetto a individui meno creativi (Barron, 1990).

La ricerca sostiene che è possibile diventare più creativi, poiché non si tratta di una caratteristica innata.

Di seguito riporterò alcuni suggerimenti utili per incoraggiare un tipo di pensiero critico e creativo:

  • Ridefinizione dei problemi: riformulare il problema in termini pratici o astratti facilita il reperimento di una soluzione
  • Utilizzo del frazionamento: scomporre la situazione problematica in diverse parti per risolverne una alla volta con più facilità
  • Adozione di una prospettiva critica
  • Utilizzo di analogie: le analogie forniscono spunti e contesti alternativi che magari non erano stati considerati, le analogie con il mondo animale risultano molto funzionali
  • Pensare in modo divergente
  • Assumere la prospettiva di un’altra persona
  • Utilizzo dell’euristica: le euristiche sono scorciatoie cognitive che velocizzano il processo di risoluzione dei problemi
  • Sperimentazione di diverse soluzioni: andare per tentativi ed errori

In conclusione, la creatività non costituisce la ricetta per vincere nei videogiochi competitivi, tuttavia è un ingrediente fondamentale prezioso per rendere un videogiocatore completo. Spesso i videogiocatori seguono il “meta” del loro gioco senza considerare che a creare lo stile di gioco è stata una persona come loro che probabilmente ha approcciato il gioco con un atteggiamento fantasioso e creativo. L’invito per tutti è quindi quello di sperimentare e sperimentarsi in giocate fuori dagli schemi in grado di sorprendere gli avversari.

Leave a Reply