La mentalizzazione è un’attività mentale che ci permettere di cogliere e interpretare il comportamento umano in termini di stati mentali come bisogni, desideri, emozioni, credenze, obiettivi, intenzioni e motivazioni.  Il concetto di mentalizzazione è in gran parte sovrapponibile a quello di teoria della mente, ossia le rappresentazioni mentali esplicite o implicite che, a partire dall’infanzia, ogni individuo si costruisce riguardo alla vita psicologica di sé e degli altri.

overwatch-gameplay-2

 E’ interessante considerare quanto la capacità di leggere gli stati mentali altrui sia importante per il raggiungimento di alti livelli di prestazioni nel gaming competitivo.

Durante una partita a giochi come starcraft, hearthstone, halo, LOL ecc i giocatori si avvalgono di alcune abilità cognitive come il problem solving, il decision making, il pensiero critico e la pianificazione di strategie. Tutte queste abilità devono rendersi disponibili ad una velocità compatibile con le richieste della situazione virtuale che coinvolge il giocatore.hs art

Considerando però la componente “multigiocatore” prevista da tutti gli E-Sports bisogna sottolineare come tutte le decisioni e le azioni messe in atto su un piano tattico -strategico devono tenere conto della presenza dei giocatori alleati e di quelli avversari. Il processo decisionale è condizionato quindi da ciò che potrebbe decidere l’altro. La condotta del giocatore può subire  un cambiamento nel momento in cui egli comprende la decisione del suo avversario o del suo alleato. Da qui l’esigenza di mantenere un’elevatissima flessibilità cognitiva e proporre cambi di strategia adeguati (set-shifting). Maggiore sarà la capacità di mentalizzazione di un giocatore, maggiore saranno le sue possibilità di prevedere i movimenti alleati e nemici e di attuare strategie volte al raggiungimento dell’obiettivo. Inoltre è importante sottolineare come una maggiore conoscenza dell’avversario o dell’alleato favorisca la capacità di anticiparne le decisioni.

Per tanto una delle attività dei team che competono nei tornei professionistici consiste nello studiare il gioco dei propri avversari, con lo scopo di acquisire maggiore conoscenza dei giocatori che si troveranno ad affrontare. Anche il team building è fondamentale al fine di incrementare i livelli di mentalizzazione, non dimentichiamoci infatti che vivere diverse situazioni a stretto contatto  con i propri compagni di squadra può favorire l’anticipazione reciproca delle richieste e delle aspettative durante il gioco.

halo-3-multiplayer-wallpaper

La capacità di mentalizzazione non si riferisce soltanto ad aspetti cognitivi, ma anche a quelli emotivi.

Comprendere le possibili reazioni emotive dell’avversario può essere molto efficace per mettere in atto strategie mirate a deconcentrarlo.

 

Comments

comments