Come in tutti gli sport, il leader della squadra svolge un ruolo fondamentale anche per quanto riguarda il contesto degli esports. Nelle competizioni di esport multiplayer, quali Call of Duty o League of Legends, è sempre presente una persona del proprio team (giocatore o allenatore) a cui gli altri fanno riferimento e a cui si ispirano.

Prima di capire come un singolo componente del gruppo (che sia il capitano o l’allenatore) possa influenzare totalmente il morale dell’intera squadra, analizziamo sinteticamente il significato del termine leadership.

Come afferma Martens, uno dei massimi esperti del settore, la leadership è “migliorare la cultura della squadra, favorendo la crescita di aspetti psicologici e sociali, con l’obiettivo finale di raggiungere gli scopi prefissati“. Il leader ha il compito di fornire una direttiva chiara e fattibile, motivando al meglio la propria squadra cercando di migliorarne le competenze atletiche.

leadership I compiti di un leader sono numerosi. Egli dovrà stimolare la comunicazione all’interno della squadra, aumentando così l’entusiasmo dei compagni, stimolando le abilità cognitive dei singoli atleti. Dovrà prendersi cura di ogni singolo membro della squadra senza fare distinzioni alcune, fino a formare un clima favorevole alla creatività e all’innovazione.

 

Il leader nello sport adotterà uno stile personale di leadership che, semplificando, può essere di tre tipi:

  • Autocratico – Le decisioni importanti vengono prese unicamente dal leader e devono essere rispettate dalla squadra.
  • Democratico – Le decisioni vengono prese dal leader che si consulta con tutti i membri della squadra. La decisione, inoltre, deve essere condivisa dai membri del team.
  • Paternalistico – Il leader ha un atteggiamento paterno nei confronti degli atleti del proprio team, infondendo affabilità e integrità morale.

 

Lo stile autocratico è fortemente correlato ad alti livelli di ansia provati dagli sportivi. Negli e-sport è il tipo di leadership privilegiata dato che si tratta di competizioni in cui le decisioni devono essere prese rapidamente, a differenza dello stile democratico, che favorisce empatia ed emozioni positive nel team.
Lo stile paternalistico è particolarmente usato in Oriente, soprattutto nelle squadre di esport coreane.

Lo stile che un leader decide di adottare in una qualsiasi squadra di esport è di primaria importanza. Il leader è preso come esempio da tutti i membri del team, meritando stima e rispetto da parte loro. Deve essere una guida, un esempio, che porterà la squadra a raggiungere la vittoria.

Non c’è uno stile di leadership privilegiato, hanno tutti dei pro e dei contro. Il compito del leader è quello di sfruttare appieno le caratteristiche del tipo di leadership adottato, al fine di generare un clima di solidarietà e benessere nella propria squadra.

Il leader non è unicamente l’allenatore, può essere anche un giocatore del team che gli altri prendono particolarmente in considerazione. E’ fondamentale che il leader motivi costantemente i giocatori, ottenendo e mantenendo la loro fiducia. Solo con un clima favorevole presente nella squadra si potrà vincere tutti insieme!

Comments

comments