Una svolta epocale è in arrivo! Il primo passo ufficiale per il riconoscimento degli Sport Elettronici come Sport è stato fatto!

Il 19 febbraio 2016 l’International e-Sports Federation (IeSF) ha avviato le pratiche per il riconoscimento ufficiale attraverso il Comitato Olimpico Internazionale (COI). Nei prossimi mesi l’IeSF e il COI concorderanno quali sono le documentazioni necessarie affinche questo procedimento di riconoscimento sia concluso efficacemente e per dicembre 2016 è previsto il responso ufficiale del COI.

Vorrei lasciare spazio anche alle dichiarazioni ufficiali da parte dei maggiori organi dell’ IeSF:

“IeSF is currently working hard to receive SportAccord membership, and simultaniously taking an additional challenge this year to take its steps for IOC recognition”
Byung Hun Jun, Presidentof IeSF

“We still have many tasks to cover and this will be indeed a difficult challenge. Nevertheless, we will keep on driving our forces for e-sports to become an official sport and also care for the welfare of e-sport athlets. This challenge can be successfully completed with the continuous support from our e-sport fans, Athletes, game companies, and partners working togather in the e-sports industry”
Byung Hun Jun, Presidentof IeSF

 

DSC01485_low

7° eSports World Championship (Seul – Corea del Sud)

Una notizia che non puo’ lasciare indifferente Italian eSports Association che da pochi giorni, dopo aver assolto a tutte le pratiche burocratiche richeiste, ha ufficialmente avuto la nomima a membro dell’ IeSF (entro breve sarà affiancata la bandiera italiana a quella della altre nazioni attualmente membri dell’ IeSF ndr). Si corona in questo modo un percorso iniziato a docembre 2015 con il viaggio (sponsorizzato da Nacon  Gaming) che ha permesso di portare direttamente in Corea del Sud la candidatura italiana e che è stato il primo passo concreto per l’ Italia intera nella direzione del riconoscimento degli Sport Elettronici (eSport) come Sport a tutti gli effetti.

 

DSC01564_low

7° eSports World Championship (Seul – Corea del Sud)

I prossimi giorni, 18-22 aprile, ci sarà un ulteriore passo con la partecipazione del Segretario Generale dell’ IeSF – Mr. Alex Lim – nel quadro della SportAccord Convention nella quale l’ IeSF parteciperà ufficialmente al pari delle altre organizzazioni sportive. Altro passo importante, nell’ottica di far riconoscere gli Sport Elettronici, è quello di affiancare l’attuale regolamentazione degli eSport a quella sportiva (percorso che non sarà per nulla facile ma che è un punto fondamentale per il riconoscimento ndr).

Il 2016 sarà quindi l’anno della svolta per quanto riguarda il riconoscimento dell’ eSport e potrebbe concludersi con uno degli annunci che in molti, ITeSPA compresa, attendono da (troppo) tempo.

Ma non finisce qui! In questi mesi l’imepgno di ITeSPA per concretizzare la presenza dell’ IeSF in Italia ha visto e completare il quadro di quanto annunciato oggi dall’IeSF. Nell’ottica di un arricchimento dell’offerta nazionale Italian e-Sports Association, ha siglato da alcune settimane un accordo con l’Ente di Promozione Sportiva – Movimento Sportivo Popolare Italia (MSP). Questo accordo è la base per la creazione di un settore dedicato agli Sport Elettronici che sarà avviato nei prossimi giorni e sarà riconosciuto dall’ IeSF. ITeSPA si occuperà in prima linea di diffondere il messaggio dell’IeSF in termini di Sport Elettronici e cultura videoludica competitiva ma sarà anche chiamata a promuovere le nazionali italiane delle diverse discipline videoludiche con tornei di qualificazione per l’annuale World Championship. Questa è solo una parte di tutto il lavoro che sarà svolto da ITeSPA e che speriamo presto di poter annunciare in modo completo.

L’interesse di ITeSPA è da sempre la promozione della cultura competitiva videoludica e con queste attività, che sono iniziate ufficialmente a gennaio 2016, si punta a costruire il futuro dell’ eSport in Italia.

IMG_0117_low

7° eSports World Championship (Seul – Corea del Sud)

7° eSports World Championship (Seul – Corea del Sud)

Comments

comments